Ebc
cerca
Cartella Anno 2011 Anno 2011
torna indietro stampa questa pagina torna in alto
Ebc
AMMORTIZZATORI SOCIALI - INCENTIVI PER L'ASSUNZIONE DI LAVORATORI TITOLARI DELL'INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE ORDINARIA

L’Inps, con circolare n. 22 del 31 gennaio c.a., rende noto le istruzioni operative per la fruizione degli incentivi connessi all’assunzione di lavoratori disoccupati, introdotti, in via sperimentale per l’anno 2010, dai commi 134, 135 e 151 dell’art. 2 della legge n. 191 del 23 dicembre 2009.
Tali incentivi sono stati prorogati, dal’art. 1, comma 33, della legge n. 220/2010 (legge di stabilità per il 2011), anche per l’anno 2011 subordinandoli però all’emanazione di un nuovo decreto ministeriale. Pertanto le modalità operative per la fruizione di tali benefici sono applicabili solo alle assunzioni effettuate fino al 31 dicembre 2010.
 
Le predette disposizioni hanno la finalità di promuovere:
• l’assunzione di lavoratori disoccupati ultracinquantenni, titolari di indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali (comma 134, primo periodo, della disposizione citata); si evidenzia che l’incentivo si applica quando non ricorrono le condizioni per la fruizione diretta dei benefici contributivi di cui alla legge n. 223/1991;
• l’assunzione o il mantenimento in servizio di lavoratori che abbiano almeno 35 anni di anzianità contributiva, per i quali siano scaduti determinati incentivi connessi alla condizione di disoccupato del lavoratore (comma 134, secondo periodo, della disposizione citata);
• l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di lavoratori disoccupati di qualunque età, titolari di indennità di disoccupazione ordinaria o del trattamento speciale di disoccupazione edile (comma 151 della disposizione citata); si evidenzia fin d’ora che questi ultimi incentivi sono cumulabili con quelli indicati ai punti A e B, se ne ricorrono tutti i corrispondenti presupposti di legge.
Sono ammessi ai benefici tutti i datori di lavoro i quali devono essere:
 
• in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi;
• osservare le norme poste a tutela della sicurezza dei lavoratori;
• applicare gli accordi e i contratti collettivi nazionali nonché quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Commenti Commenti 0 - Commenta L'articolo
Copyright 2017 © Enti Bilaterali della provincia di Varese Copyrights & Disclaimer
Via Valle Venosta, 4 - 21100 VARESE - C.F. 95035190123 - tel. 0332 342207 - fax. 0332 335518 - info@entibilaterali.va.it Credits