Ebc
cerca
Cartella News News
torna indietro stampa questa pagina torna in alto
Ebc
BONUS MATERNITÀ


La Giunta regionale ha varato un provvedimento sperimentale, per l'anno 2010, di aiuto concreto alle donne in gravidanza che, trovandosi in difficoltà economiche e sociali, scelgono comunque di non ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza.
Si tratta di un bonus di 4500 euro per ogni madre, che sarà erogato attraverso un assegno mensile di 250 euro per un massimo di 18 mesi, suddivisi tra il periodo precedente e successivo al parto.
Il provvedimento prevede che in presenza di richiesta di aborto volontario, in cui siano presenti anche motivazioni economiche che possono mettere in serio pericolo la salute fisica o psichica della donna, l'operatore del consultorio metta in contatto la gestante con il Centro di Aiuto alla Vita (CAV), iscritto nell'elenco regionale, più vicino alla sede consultoriale presso cui la donna si è rivolta.
Il CAV e il Consultorio stenderanno un progetto personalizzato, sottoscritto anche dalla donna, nel quale sono individuati i diversi interventi attuati e da attivare per dare stabilità al bambino e alla famiglia.
L’erogazione del beneficio è subordinato ai seguenti requisiti: residenza in regione Lombardia, certificazione sanitaria rilasciata dal consultorio che attesti una gravidanza entro il 90° giorno, erogazione vincolata all'effettiva partecipazione della madre al progetto e verifica che la gravidanza comporti un reale disagio economico per la madre.
Fonte: DGR n. 84 del 31.5.2010 – BURL n. 23 del 07.06.2010 - seo

Commenti Commenti 0 - Commenta L'articolo
Copyright 2017 © Enti Bilaterali della provincia di Varese Copyrights & Disclaimer
Via Valle Venosta, 4 - 21100 VARESE - C.F. 95035190123 - tel. 0332 342207 - fax. 0332 335518 - info@entibilaterali.va.it Credits