Ebc
cerca
Cartella Formazione Continua Formazione Continua
torna indietro stampa questa pagina torna in alto
Ebc
MODALITÀ DI ACCESSO AL FONDO UNICO

Art.1 - E’ istituito presso l’Ente Bilaterale il fondo UNICO per la formazione continua delle imprese del settore terziario, rivolto agli imprenditori e lavoratori che partecipano a corsi di formazione realizzati da enti accreditati .

Art.2 - Al fondo possono accedere aziende con sede operativa in provincia di Varese aderenti agli Enti Bilaterali provinciali, riunite in forma associata o attraverso la propria  associazioni di categoria o loro società di servizio. mediante la partecipazione di progetti formativi

Art.3 - I progetti formativi possono essere a carattere aziendale, interaziendale e settoriale/territoriale.

Art.4 - I progetti formativi devono essere inviati presso la segreteria dell’Ente Bilaterale entro il 30 settembre di ogni anno pena la nullità della richiesta. Dalla data di ricevimento l’Ente Bilaterale ha 30 gg   lavorativi per comunicare l’accoglimento o il diniego della domanda.

CRITERI DI FINANZIAMENTO

Art. 5 - Attraverso il fondo vengono finanziati tutti i progetti accolti in sede di istruttoria tecnica e deliberati dal consiglio direttivo dell’Ente Bilaterale. Il finanziamento viene assegnato alla singola azienda o all’insieme di aziende nel caso di progetti interaziendali, mentre viene assegnato alla associazione di categoria o sua società di servizio nel corso di progetti quadro settoriali/territoriali.

Art. 6 - Le tipologie di progetti sono:

            Progetti aziendali (Solo per aziende con più di 15 dipendenti):
l’azienda in regola con i versamenti ed iscritta da tre anni all’Ente Bilaterale può presentare direttamente o tramite l’associazione di riferimento attraverso l’apposita modulistica il piano formativo aziendale.

            Progetti interaziendali (Solo per aziende con più di 15 dipendenti):
due o più aziende in regola con i versamenti ed iscritte da tre anni all’Ente Bilaterale possono presentare direttamente o tramite l’associazione di riferimento mediante apposita modulistica il piano formativo interaziendale

            Progetti quadro settoriali e territoriali : le associazioni di categoria attraverso le proprie strutture di servizio possono presentare progetti quadro/territoriali mediante l’apposita modulistica (modello domanda progetti quadro settoriali e territoriali).


Art. 7 –  Progetti aziendali e Progetti interaziendali
Ogni progetto potrà essere composto da più corsi, ognuno dei quali dovrà avere una durata compresa tra 4 e 16 ore.
Progetti quadro settoriali/territoriali: Ogni progetto potrà essere composto da più corsi, ognuno dei quali dovrà avere una durata compresa tra 4 e 50 ore.
Ciascuna soggetto non può presentare più di un progetto nell’anno solare. Non saranno ammessi al contributo progetti presentati da imprese che  risultino già titolari o committenti di progetti ammessi e finanziati mediante contributi pubblici.
            
I massimali ammissibili per domanda sono i seguenti:

            a) Progetti aziendali : non deve superare i 2.000 euro.
           
            b) Progetti interaziendali :  non deve superare 5.000 euro.

c) Progetti quadro settoriali/territoriali : non deve superare  30.000 euro
          
Art. 8 - L’erogazione del finanziamento, per i soggetti che non hanno rinunciato agli acconti , verrà 
             effettuata come segue :

• 50 %  a titolo di anticipo a seguito dell’avvio del progetto.
• 30 %  su certificazione delle spese effettivamente sostenute di almeno 80% dell’anticipo già ricevuto.
• saldo dopo la conclusione del progetto all’approvazione della certificazione finale della spesa.


Art. 9 - Per la presentazione della domanda di finanziamento dovrà essere utilizzato esclusivamente
              il formulario predisposto dall’Ente Bilaterale e pubblicato sul sito internet all’indirizzo   
              www.entibilaterali.va.it .

              I soggetti proponenti dovranno presentare, pena l’esclusione, la seguente documentazione:

1) La domanda di finanziamento controfirmata dal legale rappresentante.
2) Per i programmi interaziendali il modulo contenente l’elenco delle imprese coinvolte nel piano formativo sottoscritto dai legali rappresentanti.
3) Il progetto formativo contenente l’elenco dettagliato dei corsi.
4) Il business plan del progetto.

Le domande di finanziamento devono pervenire entro i termini indicati dall’art. 4 presso il protocollo degli Enti Bilaterali della provincia di Varese in Via Valle Venosta 4 21100 – Varese.
I progetti presentati dovranno chiaramente indicati all’esterno della busta la dicitura:
                                                     
FONDO UNICO FORMAZIONE CONTINUA ENTI BILATERALI
    -   Progetto aziendale
      -   Progetto interaziendale
  -   Progetto quadro settoriale/territoriale

Commenti Commenti 0 - Commenta L'articolo
Copyright 2017 © Enti Bilaterali della provincia di Varese Copyrights & Disclaimer
Via Valle Venosta, 4 - 21100 VARESE - C.F. 95035190123 - tel. 0332 342207 - fax. 0332 335518 - info@entibilaterali.va.it Credits